Letto ecologico legno naturale




 

Materasso in poliuretano !
Guida alla scelta di materassi in poliuretano

Il poliuretano è un materiale che deriva dalle materie plastiche inventato più di 60 anni fa. Il poliuretano espanso si ottiene dalla miscelazione di due componenti che inizialmente si presentano allo stato liquido.

L'aumento di volume del liquido in schiuma arriva a 30-40 volte. Grazie alla moderna tecnologia si sono ottenuti poliuretani espansi flessibili nei quali l'agente espandente è l'acqua.

I prodotti di questa nuova generazione sono profondamente diversi da quelli di qualche anno fa in quanto sono spesso ma non sempre, privi di sostanze nocive per l'ambiente e per l'uomo (senza c.f.c, senza solventi clorurati, e ignifughi), sono anallergici, resistenti, ergonomici, anche se comunque derivano dal petrolio e non certo naturale!

Il poliuretano viene usato molto spesso nella realizzazione di schienali e cuscini per divani ma sta trovando un forte impiego anche nella realizzazione di materassi.

Il materasso di poliuretano offre densità espressa in kg/m3 personalizzabile. Può variare dai 48 Kg/m3 ai 54 Kg/m3. Più è alto questo valore più il materasso è in grado di reggere pesi elevati distribuendo in modo uniforme la pressione esercitata dalle varie parti del corpo. Ovviamente non tutti i poliuretani sono uguali.

Molto spesso vengono eseguiti dei test per verificare la perdita di portanza (durezza) dopo una serie ripetuta di schiacciamenti. Questa perdita deve essere molto contenuta (tra il 15,20%) per non trovarsi, dopo qualche anno, con un materasso con al centro una bella fossa, come accade con molti divani prodotti con poliuretani di scarsa qualità.

Un'altra caratteristica importante del poliuretano e' l'elavata indeformabilità legata ad un buon livello di elasticità e compressione. Anche qui, generalmente, vengono sottoposti a diversi test per verificare la perdita di spessore dopo una serie di schiacciamenti che deve essere contenuta ad una perdita tra l'1,4% e il 2,3% dopo 75000 schiacciamenti. In pratica per una materasso con un'altezza di 20 cm, da 2,8 mm a 4,6 mm.

Un buon poliuretano espanso deve garantire una buona traspirazione. Ogni notte il nostro corpo rilascia in media circa 1 litro di liquidi sotto forma di sudore per non parlare dei momenti "caldi". Una buona schiuma di poliuretano deve assorbire l'umidità e rilasciarla in breve tempo, per non ritrovarsi con la muffa sotto il materasso.

Un'altra caratteristica del poliuretano è il suo potere isolante: non a caso viene impiegato molto spesso negli isolamenti murari, nelle celle frigorifere, quindi è indicato nei luoghi freddi. Nella versione sfoderabile e/o con imbottitura sintetica, contrasta la colonizzazione degli acari e con particolari trattamenti può essere reso antibatterico.

La possibilità poi di essere forata garantisce zone a portanza diversificata per un maggior confort durante il sonno. Concludendo questo tipo di materasso è e' un'alternativa NON naturale, indicato per persone che non sudano molto, che abitano in stanze ben areate e preferibilmente fredde e asciutte e cui non interessa sapere di dormire sopra ad una "lastra soffice di plastica".